FOLLOW US

SEARCH SITE BY TYPING (ESC TO CLOSE)

info@matrimonioinsalento.com
+39 331 9993077

Skip to Content

Category Archives: Matrimonio Blog

Filosofia del matrimonio !

Il nostro portale è nato con la doppia volontà di valorizzare ciò che di eccellente fornisce il nostro territorio nel campo del wedding e, contestualmente, celebrare l’istituzione del matrimonio e il sentimento che lo caratterizza, che lo fa nascere e che lo rafforza nel tempo.Concedeteci però, in questa occasione, di volgere simpaticamente lo sguardo a quei filosofi, scrittori, e affini che non vedevano esattamente di buon occhio il matrimonio e cercavano di condividere col mondo questa visione negativa.

Ecco qualche esempio più dissacrante
Se le mogli fossero buone, Dio si sarebbe già sposato.
(Proverbio russo)
Se Laura fosse stata la moglie di Petrarca, pensate che lui le avrebbe dedicato sonetti tutta la vita?
(George Byron)
Prima del matrimonio tenete gli occhi ben aperti. Dopo chiudetene uno.
(Benjamin Franklin)
Tutti i matrimoni sono felici. E’ cercare di vivere insieme dopo che causa i problemi.
(Shelley Winters)
Il matrimonio dei miei genitori funziona dal 1970 perché parlano a turni. Ancora un mese e dopo quarant’anni toccherà a mio padre.
(samanthifera, Twitter)
Una donna sposa un uomo sperando che cambi, e lui non cambierà. Un uomo sposa una donna sperando che non cambi, e lei cambierà.
(Bettina Arndt)
Sapete cosa significa tornare a casa di notte da una donna che ti da un po’ d’amore, un po’ di affetto, un po’ di tenerezza? Vuol dire che sei finito nella casa sbagliata, ecco cosa significa.
(Henny Youngman)
Le persone dovrebbero sposarsi quando si conoscono bene. Di solito, però, è allora che divorziano.
(Jan Sobotka)
Uomini, quando sull’altare vi domanderanno: «Vuoi tu sposare…?» sappiate che sarà l’ultima volta che qualcuno chiederà il vostro parere.
(NickBiussy, Twitter)
Il matrimonio più felice che io possa immaginare per me stesso sarebbe l’unione di un uomo sordo con una donna cieca.
(Samuel Taylor Coleridge)
Esiste un modo di trasferire i soldi più rapido delle transazioni bancarie elettroniche: si chiama matrimonio.
(James Holt McGavran)
LEGGI TUTTO

La serenata per lei. E’ ancora di moda?

Con il passare degli anni il corteggiamento è molto cambiato, ma c’è un’usanza che riesce a persistere nonostante tutto: la serenata per lei prima del matrimonio.

La serenata è una vera e propria tradizione che ha le sue radici già nel Medioevo quando lo sposo, la sera prima delle nozze, dedicava una canzone alla sua amata insieme a uno stuolo di parenti e amici che intonavano un coro di sottofondo.

In Italia, mentre al nord è un’usanza mantenuta solo da qualche romanticone nostaglico, al sud rappresenta un vero e proprio momento di gioia da condividere anche con un intero paese, per far sapere a tutti che due ragazzi si amano.

In Campania esiste addirittura il Festival della serenata, che si svolge ad agosto. Durante questa giornata, cinque balconi vengono adornati di fiori e sono pronti ad ospitare le novelle spose che aspettano i loro amati. In provincia di Avellino invece, lo sposo si deve recare sotto il balcone della sua amata il giorno prima delle nozze per dedicarle la serenata. Quando la ragazza accenderà la luce sarà decretato il “sì” ufficiale da parte sua.

Al sud esistono delle regole ben precise che vanno rispettate. In primo luogo le canzoni da dedicare alla sposa devono essere romantiche e preferibilmente legate al paese. In più, per rispettare in modo preciso la tradizione, la sposa non dovrebbe mostrarsi immediatamente ma uscire solo dopo la fine della terza canzone.

In Puglia, il banchetto post serenata è quasi un obbligo e rappresenta l’occasione per rendere omaggio doppiamente sia al cibo che all’amore e ai sentimenti.
Esistono poi dei gruppi musicali che vengono chiamati appositamente per queste occasioni, che accompagnano lo sposo o, in caso di sposi timidi o stonati, ne fanno completamente le veci. O meglio, le voci.

Non è detto però che l’innamorato debba per forza cantare con il naso all’insù. Negli ultimi anni si sono sviluppati metodi alternativi di serenata come ad esempio scrivere delle parole d’amore su grossi cartelloni da posizionare sotto al balcone della ragazza, o creare dei fumetti che raccontano la storia dei due innamorati, facendosi aiutare da fumettisiti che potranno anche fare delle caricature divertenti e personalizzate. 
Se la lei è particolarmente dolce potranno anche essere utilizzati dei riflettori che serviranno per ricreare delle scene importanti, come per esempio il luogo dove è avvenuto il primo incontro tra i due innamorati.

I più estrosi che sanno utilizzare qualche strumento musicale potrebbero anche pensare di creare una canzone ad hoc per l’occasione, all’interno della quale inserire frasi speciali che ricordino aneddoti simpatici e romantici che solo la coppia conosce.
Insomma, nonostante le grandi differenze che esistono tra nord e sud, ci sono tantissimi modi per fare una serenata speciale e per rendere magico un momento. Basta non aver paura di sbagliare, perché non è importante la buona riuscita di una serenata, ma il solo fatto di averla organizzata

LEGGI TUTTO

Le tendenze abito da sposa 2019

Le collezioni di abiti da matrimonio 2019 seguono strade stilistiche completamente diverse e opposte. Dai marchi di moda che scelgono di mettere in pratica uno stile minimal per l’abito da cerimonia, fino ad arrivare ai brand che optano per collezioni ricercate e pompose, passando per abiti da sposo realizzati all’insegna dell’originalità. Ciò che accomuna è la passione e l’impegno per la creazione di abiti da cerimonia di grande impatto e adatti a soddisfare ogni necessità.

Per l’abito da sposa 2019, si punta ad abiti eleganti e sinuosi, ma reinventati per accentuare le forme femminili e donare vita nuova ai tradizionali abiti da sposa. Il protagonista indiscusso del 2019 sarà il volume che gli abiti presentano, associato a tessuti pregiati e brillanti, come la seta, che incarna la luminosità e l’eleganza femminile, valorizzata da una struttura morbida ma molto voluminosa.
L’essenza dello stile principesco è stata colta, per esempio, nella collezione Reem Acra, che ha realizzato il sogno di ogni donna, permettendo alla sposa di diventare la principessa che ha sempre desiderato, con abiti arricchiti con pizzo, ricami, punti luce e trasparenze.

Di tendenza per l’abito da sposa 2019 è anche una scelta stilistica che alcuni definirebbero poco usuale ma capace di attribuire un’estetica completamente nuova all’abito da cerimonia della donna, cioè l’accostamento di bianco e nero, che prevale nella collezione nuziale 2019 Jesus Peiro. L’eleganza del colore nero si ritrova negli accessori e nei dettagli, quali bottoni, cinture e fiocchi, che impreziosiscono la silhouette femminile in maniera moderna e del tutto originale.
Un tocco di stile creativo e sensuale viene aggiunto anche grazie all’impiego di guanti e fiocchi realizzati a mano, prodotti utilizzando tessuti preziosi come pizzo, seta, raso, spesso arricchiti da cristalli e punti luce, che regalano all’abito uno stile delicato e leggiadro.
La sposa 2019 è una principessa in un mondo fiabesco, una dama elegante e delicata, ma anche una donna di carattere e attraente.

Tra gli indirizzi che la moda maschile ha intrapreso per l’abito da sposo 2019, spicca l’essenzialità e la semplicità, affiancate sapientemente a quel lusso a cui, secondo le idee dei fashion brand, l’uomo non deve mai rinunciare.
Tra le aziende che hanno creato una collezione di abiti da sposo essenziale e dai toni meno accesi per il 2019, spicca Pancaldi&B, uno dei fiori all’occhiello della moda italiana.
Forme più essenziali ed eleganti, stile raffinato e lussuoso, colori miti e moderati, materiali naturali e non sintetici. In accordo con la tendenza ad eliminare gli eccessi di sfarzo, per l’abito da sposo vengono impiegate linee aderenti che abbracciano il corpo seguendone la naturale forma, attribuendo allo sposo uno stile elegante e pulito.
Una delle richieste maggiormente avanzate dagli sposi è quella di indossare una camicia con colletto alla coreana, negli ultimi anni un must per l’uomo, che sceglie sempre più di utilizzarla, sia con un outfit casual, sia in occasione di cerimonie importanti, poiché rappresenta un indumento semplice ma che può conferire grande stile ed eleganza. Si punta su colori più classici, come blu, nero e grigio.

Un altro movimento ampiamente apprezzato per l’abito da sposo 2019 segue uno stile più contemporaneo ed alternativo, dalle tinte sperimentali, come quello della collezione Carlo Pignatelli. Gli abiti da sposo che rientrano in questa tendenza sono capi che racchiudono in sé un gusto intermedio tra il passato e il moderno, di grande innovazione ma che presentano note nostalgiche reinventate con eleganze e originalità.
Questi abiti da cerimonia presentano uno stile che vuole celebrare la figura dell’uomo elegante, che valorizza la propria estetica, con capi che strizzano l’occhio ai soprabiti ottocenteschi e alla moda dandy, con smoking caratterizzati da ampi risvolti ed eccentrici frac.
I colori? Neri o navy con dettagli di bianco e di seta.

Le collezioni sposo e sposa 2019 sono, dunque, caratterizzate da tante proposte differenti, alcune delle quali tendono a ricercare uno stile più classico ma che esalta la silhouette femminile e la struttura maschile, mentre altre mostrano un maggiore interesse per scelte stravaganti ed eccentriche.

LE TENDENZE ABITO DA SPOSA 2019: IMMAGINI

LEGGI TUTTO

Belief Award, scene da un matrimonio (da premiare)

Sono stati assegnati anche quest’anno i Belief Awards, riconoscimenti rilasciati da Belief Wedding Planners, comunità di wedding planners organizzatrice del concorso che, attraverso scatti fotografici, documenta il lavoro degli organizzatori di matrimoni in tutto il mondo, e sulla base di queste foto assegna, tramite una giuria di espertissimi del settore, dei premi come riconoscimento del lavoro organizzativo.

CINQUE CATEGORIE DA PREMIARE

Sono cinque le categorie oggetto delle premiazioni:

  1. Wedding Concept
  2. Destination Wedding
  3. Cultural Wedding
  4. Special Photo
  5. Black+White

Ecco alcune delle foto vincitrici, che hanno mostrato stupendi paesaggi di ogni tipo:campagne, spiaggie e luoghi turistici dove in ognuno di essi, le nozze si sono svolte in modo impeccabile e gioioso.

CATEGORIA WEDDING CCONCEPT

Belen Esquivel, El Salvador
Ph: Uxen Studio

CATEGORIA DESTINATION WEDDING

Roberta Pompeo (The Different Twins), Italia
Ph: Sam Sacramento

Jeanette Skelton (Luxury Events Phuket), Thailandia
Ph: Amee Photography

CATEGORIA CULTURAL WEDDING

Christina Holt (Wedding Concepts), Sud Africa
Ph: Tyme Photography

Paula Abreu, Messico
Ph: Julian Castillo

CATEGORIA SPECIAL PHOTO

Viola Tarantino (Emotions in Puglia), Italia
Ph: Francesco Caroli

Thomas B. Dahlberg, Norvegia
Ph: Ole Kristian Olsen

CATEGORIA BLACK+WHITE

Izandi Serdyn, Sud Africa
Ph: Moira West

Guadalupe Alvarez, Messico
Ph: Brett Butterstein
LEGGI TUTTO

Conosciamo Vittorio Rizzo di Gala Banqueting

Abbiamo incontrato Vittorio Rizzo, direttore e fondatore di “Gala Catering Banqueting”, azienda giovane ma già leader in Salento nel settore della ristorazione e ricevimenti. L’intento era scoprire un po’ chi e cosa c’è dietro l’organizzazione di un grande evento, in uno degli aspetti più delicati e importanti come quello del catering per matrimonio.

Vittorio, da dove parte la tua storia?

Ho iniziato nel 1977 a muovere i primi passi, graduatamente. Commis di sala, Cameriere, Chef de rang, fino a Direttore di sala

Da dove nasce la passione per questo lavoro?

E’ un rinnovarsi e un superarsi, tutti i giorni. E’ bello adoperarsi per riuscire ad accontentare anche i clienti più esigenti e le loro richieste particolari. E se hai fatto bene il tuo lavoro, lo capisci dal fatto che, con tutti gli sposi, il rapporto continua anche a distanza di anni dall’evento. Ci si sente, ci si incontra, ci si saluta con affetto.

Perchè gli sposi continuano a scegliere Gala?

Perchè la gavetta e l’esperienza hanno un loro peso. Essere da 40 anni in questo “mondo” ti porta a lavorare in un certo modo, ti porta a saper scegliere i giusti collaboratori e,soprattutto, ti porta a vivere ogni matrimonio come se fosse il primo. Ogni matrimonio sono sempre presente, ad assicurarmi che tutto sia all’altezza. Ad esempio, assaggio personalmente ogni piatto prima che esca dalla cucina, perchè ritengo di avere un palato comune e quindi più accomunabile a quello degli ospiti.

Se dovessi trovare una differenza, una peculiarità che distingue voi dagli altri catering…

Potrei dire un servizio di sala impeccabile, una cucina di alto livello e un grande staff di wedding planner/designer. Quello però a cui più tengo di più è essere sullo stesso livello degli sposi. Non ci piace ergerci a tecnici della situazione, non ci piace ragionare del tipo “noi siamo gli addetti ai lavori e voi dovete seguire le nostre disposizioni”. Fin dove possibile (e oltre) cerchiamo sempre, in ogni modo, di accontentare gli sposi. Perchè noi siamo il catering ma loro sono il matrimonio.

LEGGI TUTTO

Location Matrimonio in spiaggia, nel Salento il top!

Il claim maggiormente utilizzato quando si parla del Salento, è da sempre “Lu sule, lu mare, lu jentu”. Non sappiamo se negli anni sia diventato un luogo comune o meno. Sappiamo però che il posto dove trovare tutte queste cose insieme è sicuramente su una spiaggia.
Il matrimonio sulla spiaggia, negli ultimi tempi, è diventato una tendenza che sta prendendo sempre piede, importata dalla tradizione americana, come buona parte delle novità in quasi tutti i campi.
Il tramonto come sfondo, la spiaggia finissima per camminare verso il “si” e il mare come testimone. Questa è la versione romantica, perchè nella realtà, dovremmo parlare di infradito, occhiali da sole e costumi da mare addosso per tutta la cerimonia.
Un tempo, spiagge e mare facevano da cornice solo alle foto post cerimonia, oppure ai famigerati “servizi prematrimoniali” con il rifacimento di scene da film anni ’80 dove lei corre a perdifiato verso di lui sulla battigia. Oggi invece, sulla spiaggia ci si scambia gli anelli e si recita l’agoniata formula perchè la burocrazia si è finalmente mossa a favore degli sposi.
Ufficialmente, il primo matrimonio “vero” su una spiaggia del Salento, risale a qualche mese fa, celebrato tra l’italianissima Chiara e l’inglesissimo Darren, l’1 Giugno di quest’anno, a Lido Marini (Ugento), dove le spiagge sono state “nominate” case comunali e i matrimoni vengono immediatamente registrati sui pubblici registri. “Ci siamo sposati qui pur non avendo nessun parente o legame da queste parti”, hanno dichiarato gli sposi, “solo e soltanto per la bellezza del Salento e i suoi loghi”.
Indubbiamente, lo scenario e il panorama che un matrimonio in spiaggia nel Salento può offrire, non è minimamente paragonabile a nessun’altra location, specie per gli amanti del mare. Dall’Adriatico allo Jonio, le spiagge che si prestano ad ospitare un’occasione così speciale sono innumerevoli, ognuna adatta ad esprimere uno stile diverso. Il magnifico colpo d’occhio della costa a Castro, il mare cristallino di Porto Cesareo, le sconfinate spiagge degli Alimini a Otranto. E poi ancora Gallipoli, Santa Maria al Bagno, Pescoluse.
I paesaggi, i profumi, i sapori, i colori del Salento entrano nei cuori e il Salento non potrà essere altro che una perfetta cornice del vostro grande giorno. Anche a riva.

LEGGI TUTTO

Partecipazioni matrimonio: colori e materiali per gli inviti del vostro matrimonio

Al netto dell’originalità o meno di ogni possibile partecipazione di matrimonio, esiste una legge non scritta circa i colori e i materiali utilizzabili.
Le partecipazioni di matrimonio classiche si mantengono essenzialmente sul chiaro: bianco, avorio, panna, grigio perla con qualche incursione di colori pastello.
Il blu è considerato il simbolo di eleganza per eccellenza quindi viene usato spesso per i font, per i nastrini o per il colore delle buste. Il rosso è per i dettagli per nozze classiche.
I materiali sono in genere cartoncini con grammatura spessa, nastri in raso o grogrè usati come
chiudi-busta e qualche ricamo macramè o chantilly per riprendere la lavorazione dell’abito da nozze
della sposa.

LE VOSTRE PARTECIPAZIONI DI NOZZE: IDEE ORIGINALI PER IL VOSTRO MATRIMONIO

Un tempo era il classico cartoncino panna, oggi le partecipazioni di matrimonio hanno sconfinato ogni possibile paletto di fantasia. Una delle ultime tendenze in fatto di partecipazioni di matrimonio è la foto degli sposi stile polaroid, in bianco e nero. C’è poi la partecipazione a forma di cartolina, magari dal luogo scelto per le nozze, quella interamente stampata su un palloncino, su un vinile anni 70, su una locandina di film. C’è chi addirittura ha “scambiato” la sua partecipazione per una tavoletta da cioccolato, da consumare quadratino dopo quadratino fino al giorno del Sì.

LE VOSTRE PARTECIPAZIONI DI NOZZE: IL SAVE THE DATE

Il Save the Date è un oggetto, una calamita, una cartolina, che avvisa parenti ed amici che due
coniugi hanno deciso di sposarsi. È una tipica usanza anglosassone ancora poco diffusa in Italia ma
molto utile perché comunica in modo ufficiale ma non formale agli invitati la data scelta dagli
sposi.
Come tempistica possiamo dire che anticipa l’invio delle partecipazioni del matrimonio.
Infatti questi bigliettini Salva-Data vengono mandati con largo anticipo, anche fino ad un anno prima del matrimonio e annunciano solo la data in cui si celebrerà l’evento. Tutto il resto delle informazioni necessarie saranno contenute infatti proprio nelle Partecipazioni.

LEGGI TUTTO